Testa, mani e cuore2019-01-08T18:17:42+00:00

Quando le mani sono occupate, il cuore è leggero

Akira Yoshizawa, (maestro di origami)

Testa, mani e cuore

Ritengo che il lavoro sia una componente importante della vita di ogni persona e che va fatto bene. Il principio testa-mani-cuore va applicato anche in politica.

Testa,

Mi prendo il tempo per approfondire e interpellare persone esperte, sia nell’amministrazione pubblica sia dall’economia privata.

Piuttosto che prendere decisioni affrettate, preferisco essere lungimirante e riflettere sugli effetti a lungo termine delle mie azioni politiche. Infatti oggi i problemi sono sempre più complessi e più che mai sono necessarie competenze e formazione continua.

Non è possibile affrontare la digitalizzazione, la pianificazione del territorio, gli effetti dell’invecchiamento della popolazione, le migrazioni, ecc. senza un approfondimento sufficiente.

mani

In politica non bisogna solo avere idee: è altrettanto importante concretizzarle.

Perciò anche il “fare bene” è una priorità. La mia esperienza professionale mi facilita: sono pragmatica e non faccio fatica a “mettere le mani in pasta”. Mi piace molto realizzare progetti, sia dentro che fuori dalle istituzioni.

Alcuni sono articolati e richiedono la collaborazione di molte persone di provenienza diversa, perciò bisogna avere capacità di ascolto e pazienza, visti i tempi lunghi della politica.

e cuore

Le emozioni hanno un ruolo importante anche in politica.

Sono una persona positiva e sono propensa ad agire con il cuore: la solidarietà, l’integrazione, la condivisione, la cultura fanno da filo rosso nel mio lavoro. Questi sentimenti devono sovrastare le sensazioni negative (paura, maleducazione, egoismo e aggressività).

Testa, mani e cuore è un bel libro sul lavoro di Vincenzo Moretti (vedi anche blog #lavorobenfatto)

Nei sottomenu trovate informazioni sul mio pensiero politico