> Media : Discorsi e interviste
31.07.2010 | Una città a misura di bicicletta
Per migliorare la situazione penso che si debbano trovare soluzioni innovative, ad esempio:
fare una cartina dettagliata che indica i percorsi idonei (strade secondarie, sottopassaggi accessibili eccetera) per collegare i punti d’interesse della città e prevedere un’adeguata segnaletica orizzontale e verticale,
permettere la condivisione di marciapiedi larghi fra pedoni e biciclette, mantenendo sempre la precedenza ai pedoni (io circolo spesso sui marciapiedi, laddove non sono trafficati),
introdurre in alcune strade di quartiere la possibilità di circolare contromano (per esempio via Casserinetta, via Canonica, via Mazzini eccetera),
permettere la circolazione delle biciclette sulle corsie dei bus.
Tutto ciò richiede investimenti minimi.
Si spera che nei prossimi mesi qualcosa venga intrapreso in questo senso.
Anche perché proprio ieri è stato inaugurato il nuovo bikesharing Lugano- Paradiso. L’iniziativa è interessante, con poche biciclette disponibili e poche stazioni.
Funzionerà o no? Affaire à suivre...

andate a dire la vostra in Terramatta
http://terramatta.ning.com/forum/topics/una-citta-a-misura-di